0

Mafia, Rosario Di Dio parla ma non si pente «Ammetto le mie colpe ma non sono un boss»

Politica, amicizie ed estorsioni. Sono i punti principali dei due verbali con i racconti dell’ex sindaco di Castel di Iudica. Dichiarazioni spontanee sull’inchiesta Iblis, in cui è imputato, rese ai magistrati dal carcere di Novara dov’è al 41bis. Dai Lombardo ai Fagone, tra qualche silenzio e alcune contraddizioni Continue Reading

0

Voti e mafia, tutti gli uomini di Lombardo

Raffaele Bevilacqua e Rosario Di Dio. Ex politici locali ma, soprattutto, secondo i giudici, rispettivamente il colletto bianco a capo di Cosa nostra nel centro della Sicilia e il boss in ascesa del Calatino. In grado di trattare alla pari con l’ex governatore siciliano – come emerge dalla sentenza che lo ha condannato – dando preferenze elettorali in cambio di posti di lavoro. Per un figlio o per una certa Sabrina, da far assumere all’aeroporto Continue Reading