0

Udienza preliminare per Mario Ciancio L’editore sceglie l’avvocata Bongiorno

Come anticipato da MeridioNews lo scorso marzo, l’imprenditore catanese accusato di concorso esterno in associazione mafiosa ha scelto di affiancare l’avvocato Carmelo Peluso con Giulia Bongiorno. La legale in passato ha difeso anche Giulio Andreotti Continue Reading

0

Librino e l’ospedale San Marco Oltre mille giorni di ritardo

La nuova struttura sostituirà i presidi etnei Ferrarotto, Santa Marta e Santo bambino. Nonostante i ripetuti proclami l’area è ancora un cantiere. «Problemi tecnici, ma consegneremo nei tempi previsti», rispondono dall’azienda che si occupa dei lavori. Senza però specificare una data. Continue Reading

0

Progetto Pua, depositato esposto in Procura «Grande speculazione edilizia a Catania»

Il comitato che si oppone al Piano urbanistico attuativo lungo il litorale della Playa intraprende la via giudiziaria per fermare un progetto – dal costo di 500 milioni di euro sovvenzionati da un fondo anonimo all’estero – che viene definito «una delle più grandi speculazioni edilizie a Catania». Raffaele Lombardo, Mario Ciancio e gli imprenditori Mariano Incarbone e Renzo Bissoli sono i principali nomi inseriti nel documento Continue Reading

0

Anche sul Pua l’ombra di mafia e politica «Playa approvata, uno a zero, palla al centro»

C’è anche il mega progetto alla Playa di Catania – da poco approvato dal Consiglio regionale urbanistica – nella sentenza che ha condannato l’ex governatore regionale Raffaele Lombardo. In un’intercettazione Renzo Bissoli, uomo d’affari a capo del piano, ne parla con Mariano Incarbone, imprenditore condannato in appello per concorso esterno a Cosa nostra Continue Reading

0

Il sistema Mario Ciancio Sanfilippo

Terreni agricoli acquistati sempre appena prima della presentazione di un progetto sugli stessi e poi rivenduti a una somma di molto superiore. In mezzo, la puntuale trasformazione in appezzamenti edificabili da un’apposita variante al piano regolatore comunale. È la prassi degli affari dell’editore e direttore del quotidiano catanese La Sicilia raccontata dal giudice Marina Rizza nella sentenza che ha condannato l’ex governatore siciliano Raffaele Lombardo, ritenuto interlocutore privilegiato dell’imprenditore etneo. Continue Reading

0

Mafia, «Lombardo canale per i Santapaola» Un complesso sistema, il ruolo di Ciancio

Sono state depositate le motivazioni della sentenza che lo scorso febbraio ha condannato l’ex presidente della Regione Raffaele Lombardo a sei anni e otto mesi per concorso esterno in associazione mafiosa. «Ha sollecitato, direttamente o indirettamente, i vertici di Cosa nostra a reperire voti per lui e per il partito per cui militava», scrive il Gup Marina Rizza che dedica ampio spazio anche alle accuse nei confronti dell’editore de La Sicilia. Continue Reading