0

Tecnis, in una sentenza del 2009 il pizzo a Messina Secondo il giudice «pagavano 3.500 euro al mese»

L’impresa di Costanzo e Bosco Lo Giudice, arrestati ieri, ha fatto dell’impegno per la legalità una bandiera. Ma, mentre denunciavano le estorsioni subite dalla ‘ndrangheta, si sarebbero sottomessi alle richieste di Cosa Nostra. Circostanza negata davanti al giudice che definisce le loro dichiarazioni «palesemente mendaci» Continue Reading

0

Mafia, le motivazioni della condanna a Incarbone Centri commerciali, Pua e il legame con Lombardo

Depositate le motivazioni della condanna a cinque anni per l’imprenditore ennese. Figlio di Domenico Incarbone – definito dai giudici «in provato odore di mafia» -, Mariano Incarbone secondo i pentiti «era uno che portava le estorsioni». Oltre ad aggiudicarsi diversi appalti importanti nel Catanese Continue Reading

0

Omicidio Santapaola, processo riparte in appello «Alla base del delitto c’è una insanabile frattura»

A quasi un anno dalla condanna di primo grado per il rappresentante provinciale di Cosa nostra etnea Vincenzo Aiello, riparte il procedimento per l’uccisione di Angelo Santapaola e il suo guardaspalle Nicola Sedici, avvenuta nel 2007 nell’ex macello in contrada Passo Martino di cui MeridioNews pubblica per la prima volta un’immagine Continue Reading

0

Mafia, processo Fiori Bianchi, condanne per 369 anni Alla sbarra il faccendiere a Roma dei Santapaola

Duro colpo a Cosa nostra catanese. Condannati nel processo di primo grado diversi capigruppo dei quartieri di Catania. Assoluzione per Giuseppe Bosco figlio degli imprenditori catanesi attivi nel settore della ristorazione e supermercati. Per lui erano stati chiesti otto anni Continue Reading